Monthly Archives: dicembre 2013

Buone feste dal Roma2LUG

Articoli, Eventi Leave a reply

Buongiorno a tutti!

Con un leggero ritardo (solo qualche festività… facciamo 3), il Roma2LUG tutto vuole augurare a chi ci supporta un caloroso augurio di buone feste!

Purtroppo abbiamo perso l’occasione di farlo prima di Natale. Con molta probabilità eravamo tutti troppo ubriachi 😀drunk homer

Cerchiamo quindi di rimediare, augurandovi un buon anno! Un anno che speriamo porterà tante novità e sorprese.

Noi ci stiamo impegnando in questo! Come avrete notato dai passati articoli, stiamo cercando di sviluppare nuove idee e portare a completamento molti progetti.

Giusto per dare qualche assaggio, vorremmo dare uno sguardo a questo interessante progetto, Docker, utile per chi ha intenzione di creare container di sistema operativo, su server datati e poco performanti come quelli in nostro possesso. Inoltre vorremmo poter organizzare dei piccoli eventi, atti alla divulgazione di qualche nuova tecnologia, di tecniche di programmazione e di tutto quello che concerne il campo dell’ open source.

Quindi con questi fioretti, salutiamo il 2013 e auguriamo a noi e a voi un 2014 pieno di novità!

Moe: il nuovo sistema di segnalazione delle presenze in auletta

Documentazione Leave a reply

Come avrete notato, di recente è apparso un nuovo strumento sulla barra laterale del nostro sito che mostra chi è presente in auletta. Questo tool è stato pensato per permettere alle persone che necessitano di ricevere assistenza di sapere se c’è qualcuno disponibile ad aiutarlo. Il sistema di notifica è completamente automatizzato e fa parte del progetto del Roma2LUG denominato Moe. Il codice sorgente è distribuito liberamente su GitHub ed è raggiungibile a questo indirizzo. Di seguito vedremo come funziona.

L’idea alla base del progetto è stata quella di sfruttare qualcosa di personale che potesse essere tracciato ogni qualvolta un membro del LUG entrasse in auletta. Il MAC address si è rivelata la scelta migliore: tutti gli smartphone hanno un’interfaccia di rete wireless e per ogni interfaccia c’è un indirizzo MAC univoco che può essere collegato al possessore del telefono. Quando una scheda wireless fa il suo ingresso in una rete, a meno di configurazioni statiche, tenta di negoziare un nuovo indirizzo IP con il server DHCP; questa procedura richiede che il dispositivo invii il proprio MAC address al server e che questo lo associ all’IP che d’ora in avanti lo identificherà fino alla scadenza del lease time.

Continue reading

Kano, il PC in scatola di montaggio

Articoli Leave a reply

Sono passati poco più di vent’anni da quando i precursori dell’informatica cominciavano a pubblicizzare i primi personal computer. Bill Gates diceva: Nel futuro vedo un computer su ogni scrivania e uno in ogni casa”. Diceva bene! Allo stato attuale ogni casa ha almeno un computer, che sia fisso o portatile. Non è più uno status symbol, ma un elettrodomestico di cui difficilmente si può fare a meno. Si potrebbe pensare che ormai il boom del computer casalingo è passato, non si può più stupire il pubblico con qualche idea rivoluzionaria che coinvolga ancora questi apparecchi, e invece c’è chi ancora ci prova. L’evoluzione naturale dei computer sono gli embedded systems, che ultimamente stanno attirando sempre più curiosi. Cosa sono? Sono dei computer in miniatura, che stanno nel palmo della mano e sono composti da un’unica scheda elettronica. Siamo partiti con mini-computer del calibro di BeagleBoard, PandaBoard e pochi altri “prototipi” per arrivare ai giorni d’oggi con computer tascabili, potenti e funzionali che si presentano in tutte le forme e dimensioni come varianti di alcune correnti principali quali RaspberryPI, Cubox, CubieBoard e OLinuXino. Sicuramente quella che spicca di più è la Raspberry Pi, che ha fatto parlare di sé anche grazie a persone che ne hanno saputo dimostrare la reale potenza mettendo in piedi un vero e proprio cluster montato su un rack fatto di LEGO.

A proposito di LEGO, ciò che si sta cercando di fare è di insegnare anche ai più piccoli come ci si può divertire costruendo e assemblando un computer: Kano è un progetto tuttora attivo sulla piattaforma di crowdfunding Kickstarter che si propone di insegnare ai bambini come funziona un computer e scrivere programmi è divertente.

Continue reading