Category Archives: Life logs

Capitale Conoscenza – Roma2LUG c’era

Life logs Leave a reply

Con lo scopo di accentrare la conversazione tra le startup, si è tenuto l’evento Capitale Conoscenza presso l’ex mattatoio di Testaccio, il 6, 7 e 8 Giugno. È stato un evento a cui ha partecipato anche Roma2LUG, avendo l’obiettivo di diffondere la cultura di Linux e dell’open source presso il mondo aziendale, ancora molto, ma molto carente di umanità e di capacità di considerazione. La cecità dei colletti bianchi e la loro assenza di abilità di analisi dell’ecosistema software attuale fanno infatti preferire soluzioni proprietarie di dubbia qualità – anziché soluzioni open di cui la qualità non è il dato principale, ma che quantomeno potrebbero migliorare “in casa” mandando patch upstream.

Vabbeh.

Stand Roma2LUG vuoto

Avevamo uno stand, come vedete nelle foto. E a quanto pare – parlo per sentito dire perché personalmente ero a studiare – il team si è anche divertito parecchio. A parte qualche castroneria ascoltata sulla quale a detta di alcuni si è preferito non commentare (sulla bontà delle soluzioni proprietarie di cui sopra), l’atmosfera è stata comunque stimolante, e le altre startup presenti hanno beneficiato per quanto possibile della nostra presenza.

Salud.

Roma2LUG sbarca anche a Scienze (Matematiche, Fisiche e Naturali)

Comunicazioni, Life logs 2 Replies

Sapevate che all’interno dell’ateneo di Tor Vergata è presente un incubatore d’imprese a disposizione di qualsiasi studente che voglia dare il via alla propria startup? Io nemmeno.

Quest’oggi abbiamo avuto una chiacchierata, noi del Roma2LUG, con due dei rappresentanti principali del Parco Scientifico Romano; molto simpaticamente, battute sulle sedie (e chi era presente lo sa) a parte, abbiamo parlato un po’ dei nostri obiettivi come LUG, e loro ci hanno spiegato esattamente qual’è il loro modello di business, nonché la loro missione. Dato che i punti in comune, come le nuove tecnologie, l’open source e la fronte impronta verso il professionismo, erano evidenti, abbiamo ottenuto una collaborazione che speriamo sia più fruttuosa possibile. Sarà messa a disposizione dei ragazzi del Roma2LUG – principalmente allo scopo di consentire l’apertura di un’altra sede del LUG nella facoltà di Scienze (edificio PP1), una stanza dove chiunque potrà recarsi per chiedere informazioni su Linux, sul suo funzionamento, sull’universo, la vita e tutto quanto.

Un grazie speciale, da tutti noi di Ingegneria, va quindi alle nuove reclute, nuove ma già fondamentali nel gruppo, e il cui compito non sarà certamente solo quello di rispondere “42” agli avventori. Ve li elenco qui di seguito:

  • Emanuele Natale
  • Diego Ciarafoni
  • Giovanni Mattei
  • Przemyslaw Drewnowski
  • Angelo Moroni (ultimo ma non per importanza, eh :D)

Time to set the world on fire. Altre informazioni ve le daremo magari nelle prossime settimane.

Daje.

Piccoli laureandi crescono

Life logs 1 Reply

Chi intraprende la carriera universitaria sa che prima o poi dovrà confrontarsi con quella meta utopica che è la laurea. Si potrebbe pensare che sia un traguardo difficile da raggiungere, magari impossibile, e sicuramente richiede un lavoro notevole, ma non ci sono parole per descrivere la soddisfazione che prova chi ci arriva.

Quest’oggi, in una normale giornata didattica, uno stimato membro del nostro LUG ha dimostrato di essere in grado di portare a compimento il suo percorso formativo e l’ha fatto nel migliore dei modi. Parlo di Pierpaolo Santucci, il quale ha conseguito la laurea triennale in Ingegneria Informatica con votazione 110/110 e lode.

Ha fatto molto piacere sentire il ringraziamento di Pierpaolo al LUG quando il presidente della commissione, il professor Giovanni Cantone, ha chiesto su quali macchine fossero stati eseguiti i test. È proprio grazie ad uno dei server di nostra recente acquisizione che è riuscito a realizzare una parte consistente della sua tesi.

A nome del Roma2LUG faccio i complimenti a Pierpaolo. Ottimo lavoro!

Costruire la community: presente e futuro del LUG

Life logs 5 Replies

Probabilmente verrò linciato da qualche fondamentalista dello staff che pensa che questa sia una bacheca per annunci e nulla più; in realtà non lo è. È un blog, e come tale va mantenuto, aggiornato, per raccontare alla gente quello che succede all’ìnterno dell’organizzazione e all’interno della neonata community del Linux User Group il quale, da un po’ di tempo, è particolarmente attivo.

Nonostante le pallide speranze di veder nascere una realtà di questo tipo proprio a Tor Vergata infatti, le conseguenze delle nostre azioni sono state lette in una chiave più ampia addirittura dai professori della facoltà di Ingegneria, i quali per molteplici argomenti e compiti ci hanno dato una grossa mano; adesso siamo in piedi, camminiamo da soli come ogni brava creatura, e non siamo più un blob informe privo di organizzazione. Detto questo infatti, un mio plauso particolare va al nostro Pierpaolo, che sta facendo un grossissimo lavoro di project management per far andare tutte le cose al loro posto (lo prometto, prima o poi ti pagheremo una bolletta del telefono :D); anche gli altri sarebbero degni di menzione, ma se stessi a sciorinare l’elenco di tutti quelli che hanno contribuito alla nascita di questa organizzazione ormai solida staremmo freschi. Diciamo che nomino Pierpaolo per nominare tutti. 😉

 E ora?

E ora comincia la parte veramente difficile. Stiamo infatti facendoci venire qualche idea per tutto quello che avevamo intenzione di fare e che, ahimè, non abbiamo il tempo di seguire. In ogni caso, il nostro focus principale è quello di costruire una community: andare a scavare quindi nell’animo di tutte quelle persone smaliziate e non, per far capire come funziona Linux e perchè non devi aspettarti che installandolo sul tuo computer contestualmente tenti di uccidere tua nonna, o il cane, o rubare la macchina del caffè. In seconda battuta, poi, potresti addirittura condividere la conoscenza che hai acquisito con altri. Meraviglioso, stupefacente. C’è già chi lo fa, o stiamo parlando della solita stanza vuota? Assolutamente no: il nostro gruppo su Facebook (ahimè in barba ai cultori di alternative totalmente libere, ma la conversazione a quanto pare nasce li) conta una mole di iscritti impressionante, con un numero di nuovi thread ogni giorno che per una comunità ai primi passi risulta quasi impressionante.

Il prossimo passo quindi qual’è? Per adesso la conversazione che generiamo resta ancorata al gruppo Facebook, o alle varie mailing list per i vari compiti organizzativi. Talvolta su Google+ ci si impegna. Il nostro prossimo obiettivo (o almeno il mio, poi gli altri confermeranno) è espandere la conversazione attraverso molteplici flussi comunicativi. Faje sentì ‘a presenza, come dicono a Roma, insomma. 😉

Il bello di questa sfida è facile a trovarsi: non si finisce mai di costruire una comunità, perchè per qualcuno che viene formato all’interno, qualcun altro abbandona, anche se magari solo momentaneamente, e qualche altro individuo ancora si unisce. Senza fine.

Obiettivo Linux Day

Stiamo guardando a Ottobre per il Linux Day. È un obiettivo importante, un grosso passo, e lo organizzeremo coi bravi di LS-LUG qui a Tor Vergata; la soddisfazione nel vedere due realtà, una storica come quella di La Sapienza, e una simil-neonata come la nostra, dialogare come tra pari, è stata veramente immensa. Cercheremo quindi di impegnarci affinchè questo Linux Day organizzato da noi con la loro cooperazione sia il miglior evento mai visto riguardo Linux nell’area romana. Perchè alla fine la community serve a dare sfogo alle proprie passioni, a presentare conclusioni.

E senza quagliare, la community è fine a se stessa.

Salud.

TrollKit: semplificare l’installazione di Netkit

Life logs 3 Replies

Ultimamente la nostra attività di Linux User Group ha subito una svolta, essenzialmente perchè come abbiamo avuto modo di vedere alcuni corsi proposti dalla facoltà di Ingegneria hanno riscosso successo; a moltissime persone serve installare il software Netkit per condurre simulazioni su ambienti di rete più o meno complicati.

Essendo Netkit un software abbastanza scarso dal punto di vista della pacchettizzazione per le varie distro, ed essendo la sua installazione abbastanza ostica, ho deciso di ravvivare il mio animo da scriptarolo sfornando un piccolo set di istruzioni che facesse il lavoro sporco al posto nostro. È nato così TrollKit, che potete visitare alla sua pagina ufficiale su GitHub, per ora, e forse in futuro gli dedicherò qualcosa di più.

Per ora non è molto, essenzialmente c’è uno spiritosissimo (hahah.) README e lo script che in qualche riga di Bash per questa versione 0.1 si occupa solo di scaricare, scompattare il software e configurare l’ambiente di installazione. Nelle prossime release (che termini forbiti per uno script di quattro comandi) conto di metterci qualcosa in più, magari il supporto alle dipendenze per più distro.

Siamo lieti di presentarvi Holly & Benji

Life logs 3 Replies

Ed ecco finalmente svelati i nostri server!

Holly & Benji

Derivati dall’attività di trashware siamo riusciti a mettere in piedi due computer dalle prestazioni discrete. Il loro nome è Holly e Benji, dall’omonimo cartone. Su entrambi è stato montata una distribuzione Debian e al momento fungono da seed per alcuni torrent di distribuzioni Linux.

Oltre ai due fratellini però non scordiamoci il nostro cavallo da battaglia del LUG, il Sun Sparc Ultra 5 a cui ancora non abbiamo dato un nome :).

Sun_UltraSparcAvete qualche idea su come chiamarlo? Fatecelo sapere!

Al LUG capita anche questo

Life logs 8 Replies

Tra le attività del LUG, una che risulta molto intensa in queste fasi iniziali è il trashware, ovvero l’arte di recuperare computer andati in disuso o anche solo pezzi di essi per riassemblarne altri con i componenti funzionanti. A volte però capita di dover combattere con PC che fanno di tutto per essere gettati direttamente nel secchio, come questo qui:

Windows Me

Chissà come respirerà il computer dopo avergli dato una bella formattata e averci messo una distribuzione Linux ad-hoc… 🙂