Tag Archives: DICII

Roma2LUG Incontra – 2015

Eventi, Life logs Leave a reply

Il giorno 20 Maggio si è tenuta la terza edizione dell’annuale “Roma2LUG Incontra”, evento volto alla promozione dell’open source e del sistema GNU/Linux, promosso dal dipartimento d’Ingegneria Informatica e Civile di Roma Tor Vergata, DICII e dalla nostra associazione.

DSC_7057

Come negli anni passati numerosi ragazzi, provenienti dagli istituti superiori di Roma e provincia, hanno preso parte all’iniziativa organizzata dai membri del Roma2LUG. Quest’anno le scuole presenti sono state l’IISS Enzo Ferrari di Roma, il liceo scientifico B. Touschek di Grottaferrata, l’ITTS Volta sede di Guidonia e l’ITST Fermi di Frascati.

Il programma dell’evento si è diviso in una breve introduzione e due talk: Why Linux??! PyGame: l’informatica non è un gioco.

Alle dieci c.a. gli studenti, insieme ai loro professori, sono stati accolti in aula Leonardo dai ragazzi più giovani del LUG.

arrivo

Alle dieci e mezza, riuniti tutti gli studenti, il Prof. Grassi ha dato inizio all’evento con un benvenuto agli studenti, illustrando agli ospiti come, se si parla di innovazione, ormai si intenda “progresso informatico”. Sono stati presi in esame alcuni casi nostrani, come i nuovi servizi di car sharing, attivati grazie agli sviluppi nel campo mobile. Il professore ha evidenziato l’importanza dei temi trattati dal Roma2LUG e la loro centralità nel corso degli studi di Ingegneria Informatica e nel mondo del lavoro.

DSC_7045

Il prof. Grassi al termine del suo intervento ha ceduto la parola a Federico Cosentino che, presentando la giornata, ha dato il benvenuto agli studenti da parte del Roma2LUG e ha lasciato la parola ai suoi colleghi.

Il primo talk, Why Linux, è stato tenuto da Daniele De Angelis e Giulia Cassara’. Il talk, di carattere introduttivo, ha previsto una prima parte in cui Daniele ha esposto cenni di storia del sistema GNU/Linux; ha spiegato, inoltre,  la differenza fra software libero e software open source, del business che ruota attorno a quest’ultimo e di come sia possibile tutto questo grazie alle licenze GPL.

DSC_7084 (1)

Nella seconda parte del talk, Giulia analizza alcuni dati d’uso dei principali sistemi operativi all’interno delle varie infrastrutture informatiche: Embedded Systems , server aziendali, Supercomputers, Desktop, laptop ecc.; traendo la conclusione che GNU/Linux è il sistema operativo più utilizzato al mondo sia da aziende sia da sviluppatori, che lo hanno adottato come base dei propri servizi. Non è mancato poi un accenno alle critiche contro i sistemi open source (come nel campo del gaming) e di come si percepisca aria di cambiamento anche su questi fronti.

DSC_7102_2

Se siete curiosi e volete approfondire cliccate su  Why Linux??!

Dopo la fine del primo talk e una pausa di 15 minuti, Gabriele Giagnoli e Giulio Picierro hanno spiegato nel dettaglio il processo di sviluppo dei classici giochi Pong e Frogger, attraverso l’uso di Python e del modulo PyGame. I ragazzi hanno voluto sottolineare come non sia possibile in così poco tempo addestrare dei programmatori: lo scopo del dialogo era, infatti, invogliare i ragazzi a sperimentare e a raggiungere traguardi che a prima vista possono sembrare irraggiungibili. Data l’attualità della trattazione, il talk ha riscosso un ottimo successo, catturando l’interesse degli studenti, specialmente quello delle classi degli istituti tecnici, che hanno tempestato di domande i due relatori.

Questo è il link alle slide del secondo talk, il codice sarà a breve disponibile!

DSC_7198

Alla fine dei talk, come d’usanza, è stato il momento dei test: dieci domande con risposte multiple, randomizzate da un programma chiamato Shuffler sviluppato dal componente del nostro gruppo, Giulio Picierro.  

https://github.com/Roma2Lug-Projects/Shuffler <— studiatevi il codice così avrete migliori possibilità di copiare la prossima volta!

DSC_7219

L’intero gruppo ha totalizzato una media di 6.4 su 10, maggiore rispetto al 5.8 degli incontri dello scorso annoIl vincitore, Emanuele Ronci, con il voto massimo di 10/10, ha ricevuto come premio una meravigliosa maglietta Roma2LUG

Come lo scorso anno l’intero gruppo si è ritenuto soddisfatto dell’esito dell’evento, portato a compimento grazie agli sforzi di tutti i membri dell’associazione. Si ringraziano in particolare Cristina Zucchiatti per le foto, Francesco Comandini, Flavio D’Uffizi, Luca Capanna e Lorenzo Basili per la regia e il mixer audio, Sara Margani, Luca Carnevali e Mauro Filanti per l’accoglienza. Ringraziamo anche Caterina Grimaldi per aver assistito i professori dell’IIS Enzo Ferrari nell’uso di FTP su Linux! 

Tenetevi pronti, perché l’anno prossimo Roma2LUG incontrerà ancora!

Concludendo: Good Job Roma2LUG!!!

11263123_1051131484916732_2129902974601087893_o

Ulteriori foto dell’evento sono presenti nella nostra pagina Facebook. Guardatele, siamo un gruppo meraviglioso!

Questo Sabato 25 Ottobre il Roma2LUG ha avuto il piacere di essere in prima fila nell’organizzazione del Linux Day 2014 di Roma. Evento molto sentito dalla comunità italiana, è stato per il terzo anno organizzato dal nostro LUG, attualmente unico Linux User Group attivo sul territorio romano, ed ospitato all’interno dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata.

Continue reading

Roma2Lug Incontra – 29 Maggio Itis G. Vallauri

Articoli, Eventi Leave a reply

Il 29 Maggio ha avuto luogo il secondo evento d’incontro con le scuole superiori promosso dalla nostra associazione e dal dipartimento d’Ingegneria Informatica e Civile di Roma Tor Vergata, DICII.

Roma2lug incontra ancora

Alcune fra le eccellenze dell’istituto G. Vallauri di Velletri, delle classi 3°, 4° e 5°, e 2 dei loro professori si sono recati presso la nostra Università per assistere all’iniziativa di divulgazione dei sistemi open source. 

Il programma dell’evento è stato del tutto analogo a quello del 2 aprile.

Alle ore 10 e 30 studenti e professori dell’istituto sono stati accolti da Andrea Mercanti e Giulia Cassara’ e fatti accomodare in Aula Leonardo, dove è seguita un’introduzione all’evento da parte prima del professor Salvatore Tucci, direttore del DICII, e dopo del professor Vincenzo Grassi, coordinatore del Corso di Studi di Ingegneria Informatica; entrambi hanno accolto professori e studenti con un discorso introduttivo, sottolineando l’importanza dei temi trattati durante la giornata e di quanto questi siano centrali per i corsi di Ingegneria del dipartimento, ribadendo quindi il loro appoggio all’iniziativa come affermato già da loro più volte affermato:

DSC_4755

Che l’informatica stia cambiando il nostro modo di rapportarci con il mondo, di gestire le nostre attività e le relazioni con gli altri è ormai quasi un luogo comune che forse non vale nemmeno la pena sottolineare: è una rivoluzione che sta avvenendo sotto i nostri occhi e che non è ancora terminata, e della quale non è del tutto chiaro e possibile prevedere in quale direzione evolverà.
Di questa rivoluzione è bene non essere spettatori passivi, ma parte attiva, per poter avere voce in capitolo. Per questo ci piacciono i sistemi informatici “aperti” come l’ecosistema GNU/Linux di cui i ragazzi del Roma2LUG si fanno promotori e ambasciatori, perché sono uno degli strumenti che aiutano ad avere un ruolo di protagonista in questo cambiamento.  E formare protagonisti e non spettatori della rivoluzione informatica è l’obiettivo principale del nostro corso di laurea, siamo quindi molto felici di poter supportare l’attività dei ragazzi del Roma2LUG, ai quali va comunque tutto il merito di queste iniziative.
 [Prof. V. Grassi – Articolo]

DSC_4769

In seguito uno dei membri fondatori del LUG, Daniele De Angelis, è intervenuto per ringraziare gli studenti e i professori per la loro presenza, il DICII e i nostri professori per il loro sostegno alla nostra iniziativa. Concludendo, ha introdotto  il primo talk della giornata, Why Linux, tenuto da Emanuele Savo e Alessio Biancalana, riguardante la divulgazione dei sistemi GNU/Linux ed avente lo scopo di sottolineare la presenza diretta e indiretta di questi sistemi nella vita di tutti i giorni. I relatori hanno dato, insieme ad un po’ di storia e di curiosità, una carrellata di esempi riguardanti la presenza di Linux nel business  e nelle amministrazioni.

why linux

Al termine del talk la professoressa Valeria Cardellini, docente del corso di Cloud Computing e Sistemi Distribuiti, è intervenuta dando una breve introduzione al corso di laurea in Ingegneria Informatica e sugli sbocchi professionali che potrebbero seguire dopo una laurea in queste discipline. Dopo una breve introduzione, Daniele de Angelis ha dato il via al secondo intervento della giornata: Raspberry Pi (pt. 1, 2, 3) riguardante l’omonima scheda elettronica di tipologia SOC e ritenuta, secondo noi, un ottimo esempio di coesistenza di tecnologie open source, sia software che hardware; il talk è stato tenuto da 2 dei membri fondatori del LUG, Federico Cosentino e Gabriele Giagnoli.

Come nell’evento precedente, è stato effettuato un primo setup della scheda, con l’installazione di un sistema operativo GNU/Linux, e sono state date alcune spiegazioni basilari su strumenti utili per la trattazione successiva. In questa occasione, a differenza del primo evento, è stata vista in modo più approfondito la parte elettronica della Raspberry Pi; Federico ha quindi introdotto alcune basi di scripting Bash e di protocolli di comunicazione seriale, al fine di poter gestire tramite la scheda apparecchiature esterne, nel caso specifico una ventola di raffreddamento per la Raspberry Pi stessa: PiCoolFan. Gabriele ha poi concluso il talk, con l’installazione dell’ormai noto tool XBMC, dimostrando come la Raspberry Pi possa fungere da efficiente media center.

 bomber Consentino

Alla fine del secondo talk è arrivato, anche in questa occasione, il momento dei test: 10 domande a risposta multipla con testi diversi, generati da un nostro codice, per ogni partecipante e lo studente col miglior risultato avrebbe vinto una Raspberry Pi! Questa volta è stato inaspettatamente raggiunto un pareggio, infatti 2 studenti hanno preso la votazione di 9/10, per cui è stato necessario effettuare uno spareggio tramite una domanda a risposta aperta ad entrambi, che ha decretato un unico vincitore, Davide Sganga, studente di Informatica del 4° anno.

Winner 2

Anche in questa occasione il gruppo al completo può ritenersi soddisfatto dell’iniziativa, portando a casa nuovamente un ottimo risultato, frutto dello sforzo di tutti quanti: includiamo quindi l’apporto dato da Cristina Zucchiatti per le foto e di Stefano Di Francescangelo per il mixer. Questo non permetterà comunque all’associazione di adagiarsi sugli allori: è infatti in previsione la ripetizione dell’evento per il prossimo anno scolastico, con la probabile aggiunta di un form di iscrizione, dedicato alle scuole, al fine di rendere più snella e veloce l’organizzazione di questi eventi. Questo sarà uno delle possibili novità degli eventi Roma2LUG Incontra, sperando che questi possano diventare presto una buona abitudine.

In conclusione : Good Job ROMA2LUG!

DSC_5034

Roma2LUG Incontra – 2 Aprile, IIS Enzo Ferrari

Eventi, Life logs 2 Replies

Lo scorso 2 Aprile ha avuto luogo il primo evento, promosso dal Roma2LUG con la collaborazione del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ingegneria Informatica (DICII) dell’Università di Roma Tor Vergata, “Roma2LUG Incontra”.

Circa 50 studenti dell’istituto Enzo Ferrari di Roma, classi 3°, 4° e 5°, e 3 dei loro professori si sono recati presso la nostra Università per assistere a delle lezioni con argomento principale i sistemi operativi GNU/Linux.

DSC_4490

Alle ore 10.30, dopo una nostra accoglienza, gli studenti si sono potuti accomodare in Aula Leonardo, dove a seguito di una breve introduzione del nostro collega Pierpaolo Santucci, hanno potuto ricevere il saluto del Presidente del Corso di Studi di Ingegneria Informatica, Vincenzo Grassi.

DSC_4493 DSC_4500

A seguire si è subito entrati nel vivo della giornata, assistendo al talk preparato da Daniele De Angelis e Alessio Biancalana, “Why Linux!?”. Lo speech, di carattere generale e divulgativo, ha voluto mostrare agli studenti perché sia effettivamente importante anche solo la conoscenza dell’esistenza dei sistemi GNU/Linux. Con una carrellata di esempi e di casi noti dell’applicazione dei SO GNU/Linux si è voluto sottolineare come nella vita di tutti i giorni, seppure indirettamente, ognuno di noi utilizza sistemi open source.

DSC_4503

Dopo questa introduzione ha preso la parola il professor Marco Cesati, ricercatore dell’Università e professore dei corsi dedicati ai Sistemi Operativi e Sistemi Embedded.

DSC_4527

Al suo intervento è seguito il secondo talk preparato dagli studenti del Roma2LUG, dedicato al single-board computer Raspberry Pi, preparato da Stefano Di Francescangelo e Gabriele Giagnoli. Diviso in due fasi, lo speech ha prima dato un infarinatura sui sistemi GNU/Linux, mostrando i comandi base da conoscere per un primo approccio alla command line, e dando alcuni concetti (es. reti di calcolatori, ssh, etc…) utili per la seconda parte del talk; questa seconda parte infatti, ha avuto un carattere più pratico, mostrando alla platea come a partire da una Raspberry Pi senza alcun sistema operativo, si possa configurare un media center fatto in casa e completamente gestibile da remoto.

DSC_4535

Il single-board computer Raspberry Pi è a nostro parere un elemento caratteristico del mondo dei sistemi operativi GNU/Linux. Nato da un progetto open source dell’Università di Cambridge, ha dimostrato come con pochissimi soldi si possa avere un piccolo computer adatto a moltissime applicazioni; proprio per questo motivo sin da subito il progetto ha avuto il pieno supporto della comunità. Attualmente poi il mondo dei sistemi informatici ha acceso molto l’interesse verso questi sistemi essenziali, rendendo sempre più reale l’idea di “Internet of Things”: ogni dispositivo, grazie a questi sistemi informatici economici e di piccole dimensioni, sarà in un futuro molto prossimo parte effettiva della rete globale.

La giornata non si è conclusa qui! Infatti agli studenti è stato sottoposto un test a risposta multipla riguardante i talk appena seguiti. La prova è stata ideata principalmente per scopi statistici, al fine di verificare quanto effettivamente le nuove generazioni siano affezionate ed appassionate ai temi trattati durante la giornata; si è voluto inoltre solleticare l’attenzione della platea, ponendo in palio, per il miglior test, lo stesso dispositivo Raspberry Pi utiizzato durante la presentazione, sperando che in seguito a questa giornata il vincitore, ma anche tutti coloro che abbiano partecipato, possano continuare a sperimentare personalmente, aumentando il proprio bagaglio culturale in vista di una prossima carriera universitaria o esperienza lavorativa. Questi test, le cui domande sono state ideate dai componenti del LUG, sono stati generati in maniera casuale dal pool di domande, grazie all’applicativo creato da Giulio Picierro (Shuffler).

Mentre i loro test venivano corretti, gli studenti sono stati salutati dal professor Salvatore Tucci, preside del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ingegneria Informatica, che ha dato degna chiusura alla giornata, promuovendo l’evento e spiegando perché queste giornate di studenti che insegnano a studenti siano fondamentali, soprattutto in campi come l’Informatica, dove spesso l’utilizzo delle nuove tecnologie è necessario per comprendere queste approfonditamente. Al termine della correzione è stato individuato il test con punteggio maggiore, 9 su 10, il cui autore, Lorenzo Serafini, ha potuto ricevere come premio la Raspberry Pi impostata durante i talk. Nel complesso comunque la piccola prova ha avuto esiti nettamente positivi, con un’ottima media per il tipo di domande poste.

DSC_4604 DSC_4613

Le considerazioni del LUG, al termine di questo evento sono state molto positive. Gli studenti hanno avuto modo di muovere qualche passo verso l’Università, colmando almeno minimamente il gap fra le scuole secondarie e gli studi universitari; si sono inoltre dimostrati estremamente partecipi, attenti ed interessati agli argomenti trattati in questo evento.

Ringraziando quindi tutti coloro che hanno partecipato, con una particolare attenzione ai professori intervenuti e al Dipartimento di Ingegneria Civile e Ingegneria Informatica, speriamo che questo evento sia il primo di una lunga e positiva serie.

DSC_4615